HOME  | I PROGETTI  | LA SVANEZIA  | ITINERARI  | INFORMAZIONI  | GALLERIA FOTOGRAFICA

Dov'è la Svanezia  | Gli Svani  | La terra del Vello d'oro  | Un museo a cielo apero  | Cultura e tradizioni  | Flora e Habitat  | Cucina e tipicità  | Esploratori ed Alpinisti  |

DOV’È LA SVANEZIA?

La Georgia occupa il versante Sud della catena montuosa del "Grande Caucaso" nonchè l'intera catena del "Piccolo Caucaso". I Monti Surami dividono il paese in due, la Georgia ad ovest e quella ad est, e collegano trasversalmente i due Caucaso. Le montagne più alte del Caucaso sono in Georgia, in un'area della catena che non supera i 700 chilometri di raggio dove l'altezza media dei rilievi è di 3.520 m.
La Catena montuosa del Caucaso si allunga per oltre 1.300 chilometri dalla penisola di Taman a Apsheron, con centinaia di picchi nevosi e ghiacciai. Quindici vette sono più alte del Monte Bianco (4810 m) e sei di loro superano i cinquemila metri di altezza: Elbrus (5642 m), Shkhara (5068 m), Distau (5200 m), Jangha (5059 m) Mkinvartsveri (5033 m) e Koshtantau (5152 m).
La valle centrale che si estende longitudinalmente per oltre 125 Km partendo dalle gole del Kodori verso Ovest, è denominata Svanezia.
La Svanezia è la provincia più alta della Georgia, comprende le vallate dei fiumi Inguri e Tskhenistsqali. La Svanezia superiore è amministrativamente inclusa nel distretto di Mestia, la Svanezia inferiore è invece inclusa nel distretto di amministrativo di Lentekhi.
In Svanezia si ritrovano le principali vette del Caucaso in un area di oltre 300 Km quadrati.
La valle è circondata da ambo i lati da cime innevate, fra cui: Tsurungala (4220 m), Ailama (4550 M.), Shkhara, Jangha (5060 m), Gestola (4860 m), Tikhtingen (4620 m), Tetnuldi (4860 m), Mazeri (4010 m) e Chatini (4370 m); e le due cime gemelle dell' Ushba (4700 m) il Cervino del Caucaso.
Tetnuldi (4860 m) Shkhara (5068 M.) Ushba (4700 m)>